Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy

NEWS TECNOLOGIA #4

04/11/2013

 

Impianto elettrico e fotovoltaico

 

Quando Makos e Dielle concepiscono e realizzano un progetto immobiliare si pongono l’obiettivo di declinare il concetto di Qualità in ogni componente dell’immobile, dagli aspetti architettonici (più visibili) a quelli più funzionali (meno visibili, ma altrettanto importanti).
Una possibile diramazione dell’aspetto funzionale è rappresentata dall’adozione di tecnologie moderne e di qualità comprovata, che consentano di ottenere:

 

  • gestione semplice e centralizzata degli impianti elettrici domestici (allarme, videocitofonia, termoregolazione, illuminazione, irrigazione, …)
  • regolazione indipendente delle condizioni ambientali nei singoli locali dell’unità
  • capacità di controllo remoto dello stato di funzionamento degli impianti
  • ottimizzazione del consumo energetico
  • raggiungimento di standard di sicurezza elevati e personalizzati
  • massimo livello di comfort per chi ci vive

 

Per giungere a questi risultati, è importante iniziare con una capace e attenta progettazione dell’impianto elettrico, sistema nervoso che indirizza e smista i segnali da e verso gli apparati utilizzatori domestici.
L’approccio dei tecnici di Makos e Dielle consiste nel porsi sin dalla fase progettuale nei panni del futuro proprietario, in modo da anticiparne le esigenze.
Nella fase di installazione dell’impianto elettrico che avviene a cantiere in corso, vengono soddisfatte esigenze comuni e predisposte molte funzionalità avanzate, che permettono di rispondere facilmente, e con il minimo intervento, alle richieste specifiche e personalizzate di chi diventerà proprietario della soluzione abitativa.
Si configura quindi, già prima della vendita, un impianto altamente evoluto e adattabile nel tempo al mutare delle esigenze di chi vivrà l’appartamento.
L’attenzione riposta dai tecnici di Makos e Dielle è focalizzata al raggiungimento di soluzioni altamente funzionali, ma viene considerato parimenti l’impatto estetico delle stesse.

Nella fase iniziale del progetto dell’impianto elettrico, si delinea la stesura del layout degli apparati elettrici domestici e delle prese, così da garantire carichi opportuni ed una predisposizione ottimale nei locali di tutti i servizi elettrici idonei, sia nelle parti comuni dell’edificio che nelle singole unità abitative.
I locali tecnici vengono identificati e collocati in posizioni accessibili nelle parti comuni dell’immobile e di non disturbo per i condomini, in modo da facilitare l’accesso a manutentori e terze parti.
All’interno della singola unità abitativa, viene disegnato il layout dell’impianto elettrico in modo da centralizzare la presenza delle “scatole di derivazione” in posizioni ideali e di servizio, così da non occupare pareti e locali pregiati.
La scelta degli apparati di comando e dei “frutti elettrici” (tasti, prese e mascherine) si orienta su linee pregiate già a livello di capitolato (Bticino linea Livinglight).
I normali interruttori vengono sostituiti da “comandi intelligenti” controllati da un microprocessore che permette loro di inviare, ricevere e condividere informazioni con gli altri componenti dell’impianto tramite una tecnica a BUS digitale che consente di creare delle sinergie tra i vari dispositivi secondo le scelte e le esigenze del cliente.
Alcuni di questi comandi intelligenti permettono, ad esempio, l’automazione di tapparelle; la funzione di interruttore generale di spegnimento luci posto vicino alla porta di uscita dell’abitazione; la predisposizione di allarmi tecnici che segnalano allagamenti o fughe di gas; l’installazione di dispositivi di termoregolazione che conferiscono la giusta temperatura ad ogni ambiente, senza spreco di combustibile.
I tecnici di Makos e Dielle non trascurano infatti i servizi che una casa di pregio deve potere offrire ai propri occupanti: quando ben concepiti all’origine, tali servizi permettono di semplificare gesti quotidiani e ripetitivi, ridurre consumi e in assoluto migliorare l’esperienza di vita domestica.
A ciò si accompagna, dunque, lo studio ottimale e la successiva predisposizione degli impianti di antifurto, condizionamento, aspirapolvere centralizzato (per i quali i tecnici di Makos e Dielle si affidano alla fornitura della General D'Aspirazione – vedi pagina web nella sezione “Link utili”), audio-diffusione, videocitofono, TV/satellitare, telefonico e dati (per la connettività di Internet a banda larga).
Abbiamo bene chiaro, per esempio, che oggi una casa debba essere predisposta ad una connessione ad Internet continuativa, in quanto le persone vivono costantemente “connesse” in ogni momento della giornata ed in ogni luogo.
A maggior ragione, quindi, questo avviene all’interno delle mura domestiche, dove non solo le persone che ci vivranno (attraverso dispositivi tecnologici quali PC, Tablet e Smartphone), ma anche gli elettrodomestici di nuova generazione (TV, Frigorifero, Lavatrici, Impianti di Sicurezza…) saranno interconnessi alla rete per ricevere ed inviare comunicazioni in modo interattivo.

I tecnici di Makos e Dielle predispongono quindi un cablaggio strutturato all’interno dell’abitazione, attraverso la sola posa dei tubi, con una distribuzione a stella (punto centrale di permutazione e punti di utenza distribuiti in tutti gli ambienti), che consente:

 

  • massima semplicità di riconfigurazione
  • invisibilità del cablaggio
  • localizzazione degli apparati tecnologici in punti di servizio
  • punto di collegamento di PC da ogni ambiente
  • condivisione di tutte le apparecchiature collegate in rete (Home storage, stampanti, …)
  • contemporaneo utilizzo dei servizi telefonici ed internet
  • utilizzo di tutti i servizi offerti dalle applicazioni a larga banda e la possibilità di attivare un contratto internet con un unico provider per il condominio, in questo caso ci sarà un risparmio di costi rispetto all’attivazione di ogni singolo condomino.

 

Un altro elemento fondamentale di un impianto elettrico moderno consiste nel dimensionare all’interno del progetto elettrico complessivo un impianto fotovoltaico che sia in grado di ottimizzare il fabbisogno energetico delle parti comuni (ascensore, luci di cortesia, cancello, citofono, centrale termica).


Un impianto fotovoltaico, connesso alla rete di distribuzione elettrica (“grid connected”), è costituito da:

 

  • moduli fotovoltaici (insieme di celle fotovoltaiche che sfruttano l'energia solare incidente sulla superficie e la trasformano in energia elettrica mediante effetto fotovoltaico)
  • cavi elettrici di connessione (che propagano il segnale elettrico)
  • inverter (moduli elettronici che stabilizzano l’energia raccolta e la convertono da energia elettrica continua in alternata)

 

L’adozione del fotovoltaico consente produzione di Energia Elettrica Pulita e sposa tematiche attuali e sentite di Sostenibilità Ambientale ed Efficienza Energetica.
L’Autoconsumo dell’energia prodotta si traduce inoltre in un risparmio tangibile sui costi dell’elettricità utilizzata nelle parti comuni dell’edificio.

 

Descrizione dell'Impianto Fotovoltaico della Residenza Clerici a Giussano

 

Per la realizzazione dell'impianto fotovoltaico della Residenza Clerici a Giussano (MB), i tecnici di Makos e Dielle hanno optato per la scelta di moduli fotovoltaici policristallini Q-Cells, affidabili, sicuri, non soggetti a rischio di Degradazione Potenziale Indotta (tecnologia APT) né a fenomeni di Hot-Spot (protezione HSP, che garantisce maggior sicurezza di performance e protezione antincendio) e testati continuamente per garantire qualità nel lungo termine (test VDE). Per i dispositivi Inverter la scelta è ricaduta sui modelli di stringa KACO Powador a separazione galvanica ad alto grado di rendimento.

L’impianto che verrà installato produrrà una potenza di picco di circa 4,2kWp.
I moduli fotovoltaici Q-Cells verranno disposti sulla falda del tetto con la migliore esposizione, in modo da massimizzare il rendimento dell’impianto, e occuperanno circa 30 metri quadri di superficie.
A servire l’impianto verrà installato un inverter KACO Powador 5002 opportunamente posizionato in un locale tecnico accessibile solo da manutentori dall’area dei box.

Un passaggio successivo è la predisposizione dell’intelligenza all’interno dell’impianto elettrico.
A tal riguardo, vi rimandiamo alla lettura della comunicazione specifica che abbiamo pubblicato sulle soluzioni avanzate di domotica adottate da Makos e Dielle (la pagina web è indicata nella sezione “Link utili”).

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI SI RIMANDA AL FILE PDF ALLEGATO

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione