Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy

NEWS TECNOLOGIA #3

03/09/2013

 

Impianto domotico

 

Progettare e realizzare immobili di pregio oggi significa non solo prestare attenzione alla struttura fisica dell'edificio ed alla qualità dei materiali utilizzati, ma anche integrare tecnologie innovative per realizzare soluzioni abitative che garantiscano sicurezza e massimo comfort.

La Casa costituisce il Luogo dove trascorriamo la maggior parte delle ore non lavorative e dove ricerchiamo momenti di relax e condivisione con amici e familiari; il miglioramento delle condizioni ambientali di permanenza, quindi, rappresenta un obiettivo primario.

I tecnici di Makos e Dielle Costruzioni sono alla continua ricerca di sistemi all'avanguardia che permettano di coniugare l'ottimizzazione dei costi d'esercizio con la massimizzazione del benessere di chi sceglie di abitare in una casa da loro progettata. In quest'ottica, un ruolo fondamentale viene giocato dalla domotica.

 

Domotica

 

Con il progresso dell’elettronica si sono rese disponibili molte opportunità: i moderni apparati elettrici domestici sono dotati di capacità di interazione e se adoperati appieno permettono di ottenere un miglioramento complessivo dell'esperienza di vita domestica.

Automazione domestica (Home Automation, in inglese, vuol dire domotica) significa integrazione di prodotti e servizi per la gestione ed il controllo della casa, più specificamente integrazione di prodotti elettronici con sistemi residenziali, realizzata con l’aggiunta di “intelligenza” proveniente dall’uso dei microprocessori e da processi di comunicazione.

 

L'automazione domestica si applica ad una vasta gamma di prodotti e sistemi di ambito domestico, ed ha lo scopo di trovare strumenti e strategie per:

 

  • migliorare la qualità della vita;
  • migliorare la sicurezza;
  • semplificare la progettazione, l'installazione, la manutenzione e l'utilizzo della tecnologia;
  • ridurre i costi di gestione e i consumi

 

La domotica svolge un ruolo importante nel rendere “intelligenti” apparecchiature, impianti e sistemi. Un esempio su tutti, un impianto elettrico intelligente può autoregolare l'accensione degli elettrodomestici per non superare la soglia che farebbe scattare il contatore.

Inoltre un impianto elettrico domotico è adattabile dinamicamente al mutare delle esigenze di chi vive la casa o della destinazione d’uso dei locali; le diverse funzioni possono essere integrate subito o nel corso del tempo, con il minimo impatto in termini di opere.

Per la realizzazione dell'impianto della Residenza Clerici di via Milano a Giussano (MB), i tecnici di Makos e Dielle hanno optato per un innovativo sistema di automazione domestica chiamato “MY HOME BTICINO” con possibilità di controllo remoto via telefono o web.

 

My Home è caratterizzato da un'unica modalità installativa e dall’integrazione di impianti di citofonia, video-citofonia, videosorveglianza di sicurezza, diffusione sonora, climatizzazione, illuminazione, gestione degli elettrodomestici e degli scenari domotici con lo scopo di migliorare comfort, sicurezza, risparmio energia e comunicazione.

I normali interruttori sono sostituiti da “comandi intelligenti” controllati da un microprocessore che permette loro di inviare, ricevere e condividere informazioni con gli altri componenti dell’impianto tramite una tecnica a BUS digitale che consente di creare delle sinergie tra i vari dispositivi secondo le scelte e le esigenze del cliente.

E' prevista l’automazione di tapparelle; la funzione di interruttore generale di spegnimento luci posto vicino alla porta di uscita dell’abitazione; la predisposizione di allarmi tecnici che segnalano allagamenti o fughe di gas; l’installazione di dispositivi di termoregolazione che conferiscono la giusta temperatura ad ogni ambiente, senza spreco di combustibile.

My Home offre inoltre la possibilità, a chi desideri integrare il servizio con My Home Web, di controllare e gestire la propria abitazione a distanza, utilizzando qualsiasi mezzo di comunicazione oggi disponibile: telefoni di rete fissa o mobile e via internet con qualsiasi personal computer (ad esempio dall’ufficio sarà possibile verificare che non si siano lasciate delle luci accese e nel caso spegnerle con un comando della tastiera del PC).

 

Descrizione dell'impianto dell'appartamento C della Residenza Clerici a Giussano

 

Per poter fornire una adeguata panoramica sulle principali funzionalità del sistema domotico, viene preso come esempio l'impianto dell'unità immobiliare C (prestigioso bilocale al primo piano di mq 58 commerciali) della Residenza Clerici di via Milano a Giussano che è suddiviso nelle varie tipologie applicative mediante predisposizioni a:

 

▪          Comfort: sistema di comando luci e intensità luminosa del singolo punto luce, controllo temperatura ambienti, diffusione musica da fonte desiderata, selezione scenario per combinazione atmosfera, luce

▪          Sicurezza: impianto antifurto a protezione dell'unità immobiliare con integrati gli "allarmi tecnici", segnalazione allagamento (La segnalazione di allarme "antifurto" e di allarme "tecnico“ è trasferita remotamente in modo vocale attraverso il comunicatore telefonico); difesa attiva da fughe gas e allagamenti

▪          Risparmio Energetico: sistema di gestione dei carichi energetici per il controllo automatico della massima potenza elettrica impegnata; profili temperatura in ogni zona della casa; azionamento temporizzato elettrodomestici per ottimizzare tariffe orarie dei consumi

▪          Controllo e Comunicazione: controllo e gestione dell'unità immobiliare da remoto attraverso il comunicatore telefonico integrato nella centrale antifurto; invio comandi alla casa attraverso dispositivi mobili e PC connessi a Internet

 

Automazione

 

Il "sistema automazione" permette di gestire in modo integrato funzioni normalmente realizzate con impianti distinti e complessi.

II sistema, oltre che consentire le normali accensioni dei corpi illuminanti, è in grado di soddisfare in modo estremamente semplice diverse esigenze abitative di comfort.

 

Le normali possibilità di comando sono facilmente integrabili con funzioni particolari, quali:

 

▪          comandi generali

▪          comandi di ambiente

▪          comandi di gruppo

▪          attivazione di scenari programmabili dall'utente

▪          telecomando a raggi infrarossi o ad onde radio

 

Il sistema è costituito da diverse tipologie di dispositivi di comando e di attuazione. I dispositivi di comando sostituiscono i dispositivi tradizionali quali interruttori, deviatori, invertitori, pulsanti, ma possono anche svolgere le funzioni più complesse, quali temporizzazioni o gestione degli scenari.

Gli attuatori sono dispositivi che, analogamente ai relè tradizionali, pilotano il carico connesso a seguito di un opportuno comando.

Tutti i dispositivi sono collegati tra loro con un cavetto a due fili attorcigliati (BUS) e possono essere installati nelle normali scatole da incasso, con estetica coordinata con il resto dell'impianto. Gli attuatori devono essere collegati, oltre che al BUS, anche alla linea di alimentazione del rispettivo carico comandato.

 

Termoregolazione

 

II sistema di termoregolazione può gestire impianti di riscaldamento e raffrescamento sino a 99 zone.

 

II sistema è costituito da:

 

▪          una centrale che permette di effettuare le personalizzazioni e la gestione dei vari programmi

▪          sonde che rilevano le temperature nelle varie zone dell'impianto

▪          attuatori che comandano le elettrovalvole per la gestione dell'acqua degli elementi scaldanti

 

Utilizzando questo impianto, è possibile far comunicare eventuali altri impianti domotici presenti mediante opportune interfacce, al fine di ottimizzare i consumi ottenendo così un significativo risparmio economico e un coordinamento tra le varie funzioni (esempio scenario: rientro a casa).

 

Energy Management

 

Il sistema di gestione dei carichi energetici consente di realizzare in modo semplice la funzione di controllo della massima potenza elettrica impegnata per evitare Io scatto dell'interruttore automatico dell'ente fornitore di energia causato dall’accensione contemporanea di più elettrodomestici.

Con la funzione di controllo carichi il sistema permette di gestire la massima potenza impiegata e di scollegare automaticamente, in caso di sovraccarico, gli elettrodomestici meno importanti. Tramite i touch  screen l‘utente può verificare il consumo totale delle singole linee controllate e decidere di modificare la priorità tra le stesse. Può inoltre decidere di temporizzare l'attivazione dei carichi.

 

Il sistema di Gestione controllo carichi My Home:

 

▪          gestisce la massima potenza impiegata scollegando automaticamente, in caso di sovraccarico, gli elettrodomestici meno importanti (massimo 63 carichi)

▪          visualizza sui touch screen il consumo istantaneo e cumulato su base oraria, giornaliera, mensile

▪          dà la possibilità di disabilitare o riabilitare tramite i touch screen le priorità configurate in base alle esigenze mutate del cliente

▪          permette di verificare sui touch screen il corretto funzionamento dei carichi tramite la misurazione della corrente differenziale assorbita dagli stessi

▪          permette la gestione oraria dei carichi

▪          è realizzato con ingombro ridotto a un solo modulo DIN per la centrale e gli attuatori. Questo permette un'ottimizzazione degli spazi nei quadri elettrici.

 

Tutti i dispositivi sono collegati tra loro con un cavetto a due fili attorcigliati (BUS) e sono installabili in quadri/armadi su guida DIN. Alcuni di essi possono essere installati nelle normali scatole da incasso, con estetica coordinata con il resto dell'impianto.

 

Antifurto

 

Il sistema antifurto è costituito da una centrale che gestisce i vari sensori della zona perimetrale. La centrale ha inoltre una zona sempre attiva (zona ausiliaria) che consente la gestione di allarmi tecnici e comanda la segnalazione acustica e ottica (sirena) esterna. Inoltre ha integrato un comunicatore telefonico utilizzato per allertare in caso di necessità enti e organizzazioni per un intervento in loco. L'attivazione del sistema può essere eseguita sulla centrale e/o da appositi dispositivi inseritori opportunamente posizionati.

Tutti i dispositivi sono collegati tra loro con un cavetto a due fili attorcigliati e possono essere installati nelle normali scatole da incasso, con estetica coordinata con il resto dell'impianto.

Gli apparecchi sono dotati di dispositivi antimanomissione che generano un allarme sia ad impianto inserito che disinserito. L'autonomia minima di funzionamento di tutto il sistema è di 24h ed è garantita da accumulatori.

Tutti i dispositivi del sistema devono essere configurati per poter svolgere le funzioni assegnate e rispondono alle prescrizioni della normativa CEI 79-2 livello 1.

Il sistema di allarmi tecnici, attraverso sensori dedicati, controlla e gestisce anomalie indipendenti dall‘impianto elettrico che potrebbero arrecare danni alla struttura abitativa. L'eventuale perdita o fuoriuscita di acqua è rilevata da appositi sensori di allagamento. Se abbinati ad un combinatore telefonico, consentono di attivare una segnalazione remota.

 

Controllo remoto

 

Il modo più completo ed efficace per gestire la propria casa domotica da remoto è quello di utilizzare l’innovativo servizio My Home Web BTicino, tramite cui controllare a distanza le funzioni dell’impianto My Home dell’abitazione ed essere tempestivamente informati di qualsiasi allarme eventualmente intercorso in assenza del proprietario. Basta infatti uno Smartphone o un PC collegato ad Internet, per avere accesso ad un portale di semplicissima navigazione tramite cui interagire da remoto con l’impianto domotico. My Home Web è sempre pronto a ricevere comandi o ad inviare SMS, e-mail o altre notifiche in caso di necessità. Il tutto con la massima affidabilità e sicurezza, grazie a misure di protezione altamente professionali e paragonabili a quelle utilizzate per le transazioni di Home Banking. Il servizio viene fornito da BTicino previa sottoscrizione di un apposito contratto; alcune funzioni sono disponibili gratuitamente, altre richiedono il pagamento di un canone di abbonamento di durata annuale. Per maggiori informazioni, collegarsi alla sezione My Home Web del sito www.bticino.it.

Va segnalato che alcune semplici funzioni di controllo remoto (es. verifica stato impianto antifurto, invio comandi di attivazione ad alcune funzioni automazione)  possono essere eseguite direttamente dal comunicatore telefonico (integrato nella centrale antifurto) tramite l’invio di appositi codici preimpostati.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI ED IMMAGINI SI RIMANDA AL FILE PDF ALLEGATO

 

 

 

                

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione